• caratteri
  • Libro
  • Testi
  • atelier-tipografico

Il Coro dei Piccoli Cantori da Tallone per l’inno alla stampa a caratteri mobili, la rivoluzione che segnò l'inizio dell'era moderna

A SONG CELEBRATES MOVEABLE TYPE PRINTING, THE INVENTION WHICH MARKED THE BEGINNING OF MODERN AGE. Filmed at the Tallone printing-house.

 GUARDA IL VIDEO QUI / WATCH THE VIDEO HERE.

Il brano è parte di una nota opera dell'autore inglese contemporaneo Bob Chilcott: "I 5 giorni che cambiarono il mondo", primo dei quali è appunto il giorno dell'invenzione della stampa.
Il motivo principale cantato dal Coro dei Giovani Cantori di Torino è costituito da 9 parole in cui compaiono tutte le lettere dell'alfabeto: The quick brown fox jumps over the lazy dog.
Questa frase, piuttosto conosciuta nel mondo anglofono, viene spesso utilizzata per il collaudo delle tastiere e altri strumenti dove sono presenti tutte le lettere dell'alfabeto inglese.

Con la regia di Mattia Bena, si è voluto creare un connubio tra il coro e una delle più antiche e prestigiose case editrici del mondo come dialogo tra le arti, fondendo la passione per la letteratura e il canto, sullo sfondo di una tradizione “artigianale” di eccellenza.


The main theme sung by the choir is made up of 9 words which comprehend all the letters of the alphabet: The quick brown fox jumps over the lazy dog. It is part of a work by composer Bob Chilcott, which is entitled "The five days which changed the world", and the printing revolution is first in the list.